Escursione all’Asinara, come risparmiare.

Il termine Asinara viene dal latino “Sinuaria” che diedero gli antichi romani per definirla l’Isola e i suoi contorni, sinuosi e frastagliati.
Se avete intenzione di organizzare un’escursione con le varie aziende che le propongono preparatevi a spendere  la media di 50 € a persona + 20 € se si desidera il pranzo a bordo (di solito un primo, frutta, pane e acqua) che sia catamarano, barca a vela o nave privata, quando vi dice bene il trenino per visitare l’isola è compreso nel prezzo, altrimenti costa 49 € a persona per adulti e 35 € per i bambini.
Se non amate il trenino potete scegliere di noleggiare una jeep 4×4 con guida a bordo al prezzo di 50 € a persona.
Finita l’escursione potete fermarvi nel ristorante bar di cala reale e mangiare con menù fisso a partire da 10 € fino a 18 €.
Facendo due rapidi calcoli, una famiglia di 4 persone due adulti e due bambini andrebbero a spendere dalle 150 alle 300 € per questa escursione, una cifra importante per i tempi che corrono…ma se invece riuscireste a spendere solo 62 € cosa ne pensereste?
Assurdo vero??
cala_reale_-_asinara_sardiniaCala Sabina, Isola Asinara
Vi spiego come:
INDOSSARE ASSOLUTAMENTE UN COSTUME
– Innanzitutto si parte con sei panini imbottiti e due bottiglie d’acqua più snack e brick di succhi di frutta (ci sono bambini) e la mitica borsa termica, magari a zainetto che è ancora più comoda (€ 10);
– Ci si reca a porto torres, partenza h.8.30 del traghetto del servizio pubblico Delcomar, arrivo all’Asinara previsto per le ore 10.00.
Prezzo 2 adulti a/r 24 €
Prezzo 2 bambini a/r 12 €
(totale 36 €)
– Visita di Cala reale (punto di attracco), qui si fa il biglietto sulla linea 2 del trasporto pubblico locale, 5 € a persona i bambini non pagano fino ad una certa età.
Noi abbiamo pagato 15 € per tutto il giorno, abbiamo visitato: Cala d’oliva per poi recarci a Fornelli che insieme a Cala Reale, sono i tre punti di interesse dell’isola.
Si ritorna a Cala reale verso le 13.30, tempo di fare una sosta pic nic nelle varie aree.
Ci sono molte vespe, ma se lasciate sui tavoli un pezzo di prosciutto o un pezzo di dolce le vespe vi lasceranno mangiare in pace.
– Finito il pranzo ci si può andare a fare un bagno in una delle meravigliose calette che ci sono sull’isola oppure si può andare a fare un’escursione attorno alle zone incontaminate dove si possono ammirare cinghialini ed i fanstastici asini caratteristica dell’isola, commoventi quelli bianchi dolcissimi gli altri, ma volendo avete tempo per fare entrambe le cose, perchè il traghetto di ritorno c’è alle 17.00 con arrivo a porto torres per le ore 18.30, con una puntualità impressionante…
CHE NE PENSATE?
Aspetto un vostro riscontro!
Stefania Salvatore
Marketers & Blogger
Alghero, Sardinia Island, Italy in the sunset. Defensive wallfaro
interno delle mura del carcere.jpg
sti

3 pensieri su “Escursione all’Asinara, come risparmiare.”

  1. Ecco, il tuo articolo mi ritorna estremamente utile! Tra un mese sono a Castelsardo e l’escursione all’Asinara è nei programmi. Considera che poi andremo anche alla Maddalena e poi fare qualche giorno al Golfo di Orosei, mi fa più che comodo sapere in che modo risparmiare. Me lo salvo, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *