Residenze di campagna Monte Sixeri: Dal sogno alla realtà

Hai voglia di viaggiare ma sei nella fase in cui non sai scegliere dove andare, in che modo viaggiare e come organizzare la tua vacanza? Lasciati ispirare dai miei racconti di viaggio e dai suggerimenti che condivido dopo le mie esperienze.

In questa sezione, attraverso immagini e parole, puoi rivivere con me le migliori esperienze di viaggio vissute in prima persona, ma soprattutto leggere le mie recensioni alle strutture ricettive.

Scrivere un’articolo sull’imprenditore Domenico Manca, titolare della struttura Residenze di campagna Monte Sixeri è paragonabile a scalare una montagna, non solo per la grandezza della sua azienda, ma soprattutto per la sua lungimirante vocazione imprenditoriale, della quale seguo i progressi da molti anni.
Solitamente quando visito un luogo, scrivo l’articolo in pochi giorni, di getto e con ispirazione.
Ma questa volta l’ammirazione che  nutro per questo imprenditore algherese mi porta ad essere più riflessiva, per un solo motivo, vorrei che oltre alla magia della sua azienda, attraverso questo articolo riusciste a cogliere l’amore di quest’uomo per la sua terra.
Proprio così, alla Residenze di campagna Monte Sixeri, troverete molto di Domenico Manca e del suo amore per la Sardegna: nelle residenze, il ristorante e le altre strutture del relais di campagna, 60 ettari di coltivazioni, pascoli, odorosa macchia mediterranea e splendidi panorami, dal suggestivo scorcio sulla città di Alghero, alla splendida vista sulla natura incontaminata, fino al mare.

Troverete la stessa filosofia imprenditoriale che lo ha aiutato a realizzare quell’esempio di eccellenza produttiva che è l’olio San Giuliano, riconosciuto come uno fra i migliori extra vergini al mondo.
Avrei voluto intervistare personalmente signor Domenico Manca, ma l’orgoglio dei suoi dipendenti che ne parlano con ammirazione e fierezza, mi ha aiutato a tracciare un percorso della sua carriera.
Prima di parlare di questa fantastica struttura è doveroso che vi racconti un attimo cosa ha fatto quest’uomo per la città di Alghero.
L’azienda San Giuliano, nota anche come Domenico Manca Spa, inizia col primo frantoio aperto in via Gilbert Ferret, ad Alghero, da Pasquale Manca nel 1916, l’attività molitoria, annoverandosi come “una delle più antiche case olearie italiane”.
La produzione di olio extra vergine di oliva per il mercato locale e, in parte, per la penisola continua con esiti lusinghieri per oltre mezzo secolo. Fino al 1975 quando, ad opera di Domenico Manca, nasce il marchio San Giuliano. E col marchio, anche il nuovo, moderno frantoio – il primo in Sardegna con sistema di estrazione a ciclo continuo – realizzato in mezzo al verde degli ulivi dei possedimenti Manca, nell’omonima collina affacciata sul mare, a sud della città di Alghero.
In poco tempo, arrivano i primi prestigiosi riconoscimenti e il marchio San Giuliano si diffonde in Sardegna e sui mercati nazionali ed esteri.
Lontano dalla città, ai piedi del Monte Sixeri, una terra arida e severa, si alterna a paesaggi collinari, frammentati da cespugli di macchia mediterranea che vi inebriano dei profumi della terra di Sardegna.
Ecco di cosa si è innamorato Domenico Manca, di questo angolo di paradiso.
Ma piuttosto che tenerlo egoisticamente  per lui ha voluto renderlo un gioiello da far indossare a chiunque.
In tutti questi anni ho ammirato la crescita di quest’azienda e nella visita fatta alle Residenze di campagna, la scorsa settimana, ho avuto la certezza che la forza della stessa è costituita dalle persone che la compongono.
Quello che vi accadrà arrivando al ricevimento della struttura sarà di ritrovarvi immersi nella sacralità dell’ospitalità che distingue noi sardi.
Verrete avvolti, come è successo a me,  dall’abbraccio di Roma e Chiara i vostri angeli e ottimi consiglieri per tutta la vacanza.
Giro il mondo per lavoro e vi posso assicurare che ormai riconosco chi fa il lavoro d’ accoglienza con passione e Roma e Chiara hanno il desiderio di far sentire l’ospite coccolato, come se fosse a casa sua.
Inizia così, in un’afosa mattina d’estate, con un sole imponente che infastidisce gli occhi e fa salire l’umidità il mio viaggio allo scoperta del Monte Sixeri.
Raggiungo il gruppo che ha appena iniziato il tour organizzato per i clienti del relais, si tratta di una giornata all’insegna della scoperta dell’azienda agricola e produttiva che approvvigiona il ristorante “Le Pinnette”.
Alberto che si occupa di accompagnare i clienti in quest’esperienza, ci accoglie con il suo sorriso e ci presenta subito gli animali della fattoria: asinelli, galline e maialini con la quale si può interagire in maniera simpatica, non ci metteranno molto a farvi innamorare di loro.
Finita la piacevole chiacchierata con Alberto ci rendiamo conto che è ora di pranzo dal profumo della brace magistralmente organizzata da Lorenzo e Carlo, inoltre notiamo Silvana e Roberta che attente a ogni singolo ospite provvedono all’allestimento della tavola.
Dovete sapere che i sardi oltre ad essere molto ospitali hanno nel DNA l’arte della cucina alla griglia, per tradurla al meglio: “Siamo cintura nera d’arrostita”.
 
Il format della giornata è studiato per accontentare tutti, ma fatevelo dire, in questa struttura i bambini impazziranno, tutto ruota intorno al piacere di fargli scoprire le magie della Sardegna.
Ve lo assicura una #mammablogger che porta con se, ovunque, il suo piccolo fagottino Riccardo, rimasto soddisfatto della giornata passata al Monte Sixeri
Ecco allora il momento del giro con il trattore, un’affascinante opportunità per rivivere alcuni momenti, del rude lavoro in campagna.
Un brindisi internazionale sancisce la fine del pranzo, non mi resta che completare il mio giro nella struttura e ringraziare tutti per la bellissima opportunità.
Incorniciate da incantevoli giardini e olivi centenari, si trovano 4 piscine per il relax e il divertimento, sono dotate di lettini prendisole, grandi ombrelloni, doccia solare e illuminazione.
Potrete scegliere la piscina Residenze, al centro delle strutture a valle, piscine Isola Foradada e Punta Cristallo, dedicate al Borgo, piscina Villa dell’Ulivo, ad uso esclusivo degli ospiti della Villa.
Il Podere è dotato, complessivamente, di 20 abitazioni a disposizione degli ospiti:
17 appartamenti di diverse dimensioni
2 villini
2 ville
Le abitazioni sono organizzate in 4 distinti complessi residenziali:
  • le Residenze di Campagna: 5 appartamenti a valle del Podere
  • il Borgo: 12 appartamenti e 2 villini nella parte più panoramica, in cima al Monte Sixeri
  • la Villa dell’Ulivo, circondata da 12 ettari di oliveto
  • Reception e ristorante

Tutti gli edifici sono frutto del sapiente recupero architettonico delle antiche strutture del Podere, fra cui la casa colonica, le stalle e i magazzini, in un raffinato mix di arredamento tradizionale e pregevoli inserti di contemporaneità.

Vale la pena lasciare la struttura per scoprire anche il resto del territorio, ricco di calette tutte da esplorare.

Fra le più belle spiagge il mio consiglio varia dalle Bombarde al Lazzaretto, da Mugoni a Tramariglio, sempre vicine alla struttura.

Nelle coste anche la flora è protagonista e il vento contribuisce a diffondere i profumi delle essenze della macchia mediterranea, quelli che sentirete tutte le mattine al vostro risveglio. Dall’aroma intenso dell’elicriso al profumo dei fiori di mirto e corbezzolo. Se avete scelto la Sardegna per conciliare la vacanza balneare a quella naturalistica vi consiglio di visitare il Parco Naturale Regionale di porto Conte

Rapiti dalla natura incontaminata, dalla pace e dal ritmo delle lunghe giornate estive, potrete vivere un’esperienza indimenticabile, una struttura poliedrica,  ideale per le famiglie e romantica per chi vuole sceglierla per il suo viaggio di nozze, le stanze sono dotate di tutti i comfort, per rendere comodo e piacevole il vostro soggiorno.

Qui di seguito avete i recapiti ed i numeri per chiedere informazioni e preventivi 👇 👇 👇

Indirizzo: Strada Guardia Grande – Podere 13, 07041 Alghero SS
Telefono: 079 999 9213
Una famosa citazione anonima dice: Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi” ed è quello che penso anch’io. Ogni viaggio è sicuramente un’esperienza diversa, fatta di sentimenti ed emozioni uniche, ma la condivisione dei nostri ricordi con gli altri è spesso parte integrante del viaggio stesso.
Io amo condividere le cose belle che faccio e questo vi assicuro è uno dei miei migliori consigli!
Se volete passare dal sogno alla realtà provate questa esperienza…ma dopo scrivetemi!
Ci vediamo ad Alghero!
Stefania Salvatore
Marketer & Travel – FoodBlogger